Diritto d’autore #linf14 « Laboratorio Online Permanente di Tecnologie Internet per la Scuola – #loptis

La maggior parte di noi non si sognerebbe mai di entrare in un cortile per prendere la biancheria appesa per utilizzarla, o per prendere qualsiasi altra cosa, a meno di non voler commettere un furto.

Regola che sembra non valere per i prodotti digitali – “cose trovate in internet” -, che, a molte persone, appaiono come proprietà di nessuno, trovati in una strada sperduta o creati dal nulla.
Deduco questo dalla constatazione della frequente condivisione e riutilizzo di materiale di proprietà altrui, anche ad opera di professionisti. A stupirmi è l’assoluta mancanza di riflessione e senso critico e che i prodotti non vengono utilizzati per scopi didattici (attraverso questo insegno questo) o personali, ma anche per progetti a scopo di lucro.

Prima di utilizzare qualcosa è bene porsi alcune domande: di chi è? Posso utilizzarlo? Per quali fini?

Troppo semplice dire “l’ho trovato in internet” “credevo fosse free”….
Ogni cosa appartiene a qualcuno e nasce per uno scopo.

Da studiare l’articolo del prof. Formiconi di cui riporto una piccola parte.

…. prima riassumiamo i fatti fondamentali perché in questa materia è facile disperdersi.

Oggi che tutti possiamo produrre e diffondere qualsiasi nostra opera (anche un semplice post) dobbiamo sapere che la legge sul diritto d’autore protegge tutti i cittadini: qualsiasi cosa io pubblichi, successivamente posso rivalermi su chiunque ne faccia un uso scorretto appellandomi alla normativa in materia.

Per tale motivo è nato uno strumento legale che mi consente di determinare quali diritti io voglia eventualmente cedere. Questo strumento consiste nelle licenze Creative Commons. Cercate ad esempio nella colonna di sinistra di questo blog la voce “licenza”: c’è scritto che i materiali di questo blog sono rilasciati con licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo 2.5 Italia License . È la licenza che ho scelto per ciò che produco in questo blog, in pratica: tu puoi fare quello che vuoi con tutti i materiali che trovi qui, purché mi attribuisca la paternità e diffonda nello stesso modo eventuali prodotti che tu ne abbia derivato.

Se si utilizza un materiale trovato in internet – testo, immagini, audio, video – occorre controllare le condizioni alle quali tale materiale è stato messo a disposizione. Laddove lo pubblichiate perché consentito dall’autore, fate riferimento alla licenza che ha specificato.

Insegnate queste cose ai ragazzi.

via     Diritto d’autore #linf14 « Laboratorio Online Permanente di Tecnologie Internet per la Scuola – #loptis.

 

 

I commenti sono chiusi.