LE SEQUENZE- I giorni della settimana

Imparare le sequenze

Le sequenze sono uno scoglio che può apparire insormontabile,  per poter imparare i giorni si possono utilizzare diverse strategie, per esempio canzoncine e filastrocche:

 

 

LUNEDÌ aveva fretta
MARTEDÌ diceva: aspetta
MERCOLEDÌ in mezzo stava
GIOVEDÌ non gli badava
VENERDÌ cercava amici
mentre SABATO andava in bici
e domani che si fa?
È DOMENICA si sa

In rete si trovano moltissimi suggerimenti.

 

 

Quello che ho rilevato è che spesso i ragazzi non le imparano perchè per loro la sequenza “non ha senso”, quindi ho cercato di legarla alle attività quotidiane: per esempio all’orario scolastico, appeso in giro per casa, da consultare per preparare la cartella e per ripetere i giorni della settimana.

Ci sono orari già pronti come  qui , dove si trova anche l’orario della Maestra Milli scaricabile con tutte le immagini,

Alcune mamme preferiscono l’orario con le immagini

Un’idea potrebbe essere quella di preparare una tabella con i nomi della settimana e le immagini, di ripeterle con il foglio davanti e pian piano proporre la tabella con i giorni nascosti, via via che impara la sequenza.

settimana

Il bambino può proporre disegni significativi per lui, in alternativa si possono utilizzare le immagini delle divinità messi a disposizione da Midisegni  sempre che il bambino le conosca.

Interessante anche la proposta di Maria Luisa sempre nel sito Midisegni dove c’è un trenino da completare con le attività specifiche della giornata.

Le stesse cose si possono fare per l’inglese, noi avevamo preparato anche una  ruota con il fermacampione come proposto in questo sito  www.istoreto.it .

Qualsiasi strategia utilizzata, per essere più efficace, deve essere condivisa con il bambino che deve svolgere un ruolo attivo nelle proposte per imparare: sia per la progettazione della strategia sia per la realizzazione.

Precedente Verifiche e valutazione - La vita scolastica Giunti Successivo IO E LA DISLESSIA - lettera di SARAH S.